11 maggio 2015

Il lavoro che non c'è

E' in programma al Palacongressi di Rimini dal 12 al 14 maggio il IX Congresso nazionale della CISAL - Confederazione Italiana Sindacati Autonomi Lavoratori, contraddistinto dallo slogan “Il Lavoro che non c’è”.  
 
Saranno oltre 1.000 i partecipanti, fra i componenti uscenti degli organi della Confederazione, i delegati eletti nei Congressi delle Unioni regionali e provinciali, nonché i rappresentanti eletti dalle rispettive Federazioni.
 
I lavori del IX Congresso confederale vogliono, tra l’altro, lanciare l’ennesimo richiamo della CISAL al Governo sulla assoluta priorità di una radicale riforma fiscale e di nuove relazioni industriali, perché vengano finalmente recuperate le risorse economiche indispensabili a dare credibilità e concretezza alle riforme e quindi alla crescita, all’occupazione e al “lavoro che non c’è”. 
 
Si tratta di un Congresso particolarmente importante, considerato il momento delicato che sta vivendo il Paese” precisa Cavallaro, Segretario Generale CISAL. “Discuteremo in particolare di riforme, forti della convinzione che non si possono attuare riforme efficaci senza risorse. E le risorse ci sono. Bisogna avere la volontà e il coraggio di portarle alla luce”.